Noci: una degna aggiunta alla dieta quotidiana?

Noci: una degna aggiunta alla dieta quotidiana?

Tempo di lettura: 2 minuti

Tutte le varietà di noci contengono importanti nutrienti, secondo un recente studio sulla rivista Circulation possono essere particolarmente utili per proteggere la salute cardiovascolare.

Qual è lo studio?

Lo studio Walnuts and Healthy Aging è uno studio randomizzato che ha monitorato gli anziani sani che vivono in due comunità. Per lo studio, i ricercatori hanno reclutato 708 adulti di età compresa tra 63 e 79 anni e li hanno divisi in due gruppi. Un gruppo ha aggiunto circa da un quarto di tazza fino a mezza tazza di noci alla loro dieta quotidiana per due anni, mentre l’altro gruppo non ha mangiato noci.

Dopo due anni, i livelli medi di colesterolo nocivo delle lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) erano leggermente inferiori nel gruppo delle noci. Da notare: quasi un terzo dei partecipanti stava assumendo statine per abbassare il colesterolo, quindi i livelli medi di colesterolo di entrambi i gruppi erano già in un intervallo normale. I ricercatori ipotizzano che i benefici per abbassare il colesterolo delle noci potrebbero essere più pronunciati nelle persone con livelli di colesterolo elevati. 

Livelli più bassi di grassi nel sangue

I ricercatori hanno anche analizzato la concentrazione e la dimensione delle particelle di LDL. Particelle LDL più piccole e più dense hanno maggiori probabilità di innescare l’aterosclerosi, l’accumulo di placca grassa all’interno delle arterie che è il segno distintivo della maggior parte delle malattie cardiovascolari che provocano attacchi di cuore o ictus.

Il gruppo che prendeva nella propria dieta le noci avevano livelli più bassi di queste particelle di LDL. Avevano anche livelli ridotti di lipoproteine ​​​​a densità intermedia (IDL), che sono anche collegati a un aumento dei rischi cardiovascolari. 

Cosa hanno di speciale le noci?

Le noci sono buone fonti di grassi sani insaturi, sono particolarmente ricche di acido alfa-linolenico (ALA). Questo è un precursore degli acidi grassi omega-3 EPA e DHA presenti nei pesci grassi, noti per i loro poteri di protezione del cuore. I nostri corpi convertono ALA in EPA e DHA, anche se l’efficienza di questo varia da persona a persona.

Aggiungere le noci alla dieta

Fare una dieta che includa qualche noce al giorno può ridurre il rischio di malattie cardiache. Puoi cospargere le noci su farina d’avena o altri cereali caldi o freddi; mescolarli in frittelle, muffin o altri pani veloci; oppure condirli con le verdure o nelle insalate.

Dr. Sergio Scala

www.iconsiglideifarmacisti.it

Leave a Reply