fitoterapia

Cos’è la Fitoterapia?

Tempo di lettura: 2 minuti

Per definizione, la Fitoterapia è una branca della farmacoterapia che utilizza come principi attivi gli estratti e/o le preparazioni ottenute dalle piante medicinali.

Qual’è la posizione dell’OMS (Ordine Mondiale della Sanità) sulla Fitoterapia?

Secondo l’OMS l’uso delle piante medicinali è una risorsa che deve essere valorizzata e considerata come parte integrante della medicina convenzionale.

Questo è quanto viene riportato nel documento, Strategia dell’OMS per la Medicina Tradizionale 2014-2023:

La medicina tradizionale (MT) è una componente importante e spesso sottovalutata dell’assistenza sanitaria. La medicina tradizionale o medicina non convenzionale in alcuni paesi è definita medicina complementare (MC). L’utilizzo della MT per il mantenimento della salute e per la prevenzione e la cura della malattia, in particolare della malattia cronica, ha una lunga storia.”

Da queste parole si evince come l’ OMS, considerato l’uso della medicina tradizionale in molti paesi del mondo, decide di ritenerla una medicina complementare alla medicina convenzionale e come tale deve essere adeguatamente controllata e regolamentata in modo da promuoverne l’uso sicuro ed efficace.

E in Europa?

In Europa la Fitoterapia è medicina solo CONVENZIONALE, tanto che nel 2004 è stato creato il comitato HMPC (Commitee on Herbal Medicinal Products) che facente capo ad EMA (Agenzia Europea del farmaco) ha il compito di revisionare i diversi articoli scientifici sulle piante e le loro preparazioni per armonizzarne l’uso nel mercato europeo.

Ma in Italia qualcosa è andato storto!

In Italia la Fitoterapia è considerata una disciplina complementare insieme ad agopuntura e omeopatia.

Il Ministero della Salute Italiano afferma:

“Le proprietà terapeutiche di molte piante, funghi o licheni sono tradizionalmente note agli uomini che frequentemente le hanno utilizzate come “erbe curative”. Tuttavia, le tecniche della moderna medicina hanno permesso di individuare i medicinali fitoterapici veri e propri, distinti dai prodotti di erboristeria e dalle erbe semplici.

I medicinali fitoterapici sono tutti quei medicinali il cui principio attivo è una sostanza vegetale. Questi medicinali sono stati ufficialmente approvati dall’AIFA, che ne ha verificato la loro qualità, efficacia e sicurezza, e sono venduti esclusivamente nelle farmacie, alcuni dietro presentazione di ricetta medica ed altri come medicinali senza obbligo di prescrizione o medicinali da banco.“

Quindi, in Italia, la Fitoterapia occupa una posizione a cavallo tra medicina convenzionale e non convenzionale. Questo perché se usiamo un farmaco vegetale stiamo facendo medicina convenzionale ma se usiamo un integratore con lo stesso attivo stiamo facendo medicina non convenzionale (Es. Centellase o integratore qualsiasi a base di Centella Asiatica).

Scopri come viene regolamentato il Farmaco Vegetale in Italia nell’Articolo:
https://lafitofarmacista.wordpress.com/2021/03/08/i-farmaci-vegetali/

Dott.ssa Franzi Claudia Cherubina
Ig: la_fitofarmacista

www.iconsiglideifarmacisti.it

Fonti

Leave a Reply