Il tuo smartphone é 10 volte più sporco del tuo WC

Il tuo smartphone é 10 volte più sporco del tuo WC

Tempo di lettura: 2 minuti

Sappiamo tutti che dobbiamo lavarci le mani regolarmente per tenere a bada i germi. Nell’era del Covid, quella del lavaggio frequente delle mani è una delle precauzioni più raccomandate per mantenere basso il rischio di contagio.

Ma ci fermiamo mai a pensare a pulire i nostri cellulari?

Secondo recenti ricerche, uno smartphone è coperto di germi: 25.127 batteri per centimetro quadrato, per essere precisi.

Questo rende il telefono cellulare uno degli oggetti più sporchi con cui entriamo in contatto ogni giorno.

In effetti, se paragonati ad altri oggetti che sono famigeratamente “sporchi”, gli smartphone sono decisamente in testa alla classifica.

Uno studio del 2017 su 27 cellulari di studenti pubblicato sulla rivista Germs ha rilevato più di 17.000 specie di batteri differenti per telefono, incluso lo Staphylococcus aureus, che può causare infezioni come l’intossicazione alimentare, o l’Escherichia coli.

Non è raro, inoltre, trovare sui cellulari batteri della specie Clostridium, o simpatici virus influenzali, che possono sopravvivere sino a 24 ore.

L’anno scorso, Mashable.com uno dei siti di informazione più famosi del web, ha realizzato questo video:

Confrontava il numero di batteri che ricoprono i telefoni cellulari con i batteri che colonizzano oggetti di uso comune in casa, come i sedili del water, i banconi della cucina, i piatti per alimenti degli animali domestici, gli schermi touchscreen e le maniglie delle porte.

Questo è quello che hanno riportato:

  • La tavoletta del water ha: 1.201 batteri per pollice quadrato
  • Il bancone della cucina ha: 1.736 batteri per pollice quadrato
  • La ciotola per animali domestici ha: 2.110 batteri per pollice quadrato
  • Lo schermo del PC ha: 4.500 batteri per pollice quadrato
  • la maniglia della porta ha: 8.643 batteri per pollice quadrato

Il punto è che i telefoni cellulari ospitano più di tre volte il numero di germi che possono annidarsi sulle maniglie delle porte e da sette a dieci volte di più di quelli che trovano confortevole il sedile del WC.

Roba da scoraggiare chiunque ad accostare al viso od alla bocca il proprio telefono cellulare!

Ed allora, cosa facciamo? Buttiamo via i nostri amatissimi cellulari?

Ovviamente non è necessario ricorrere a soluzioni così drastiche

Per cominciare, abbiamo un motivo in più per lavarci frequentemente le mani, il principale veicolo di trasporto dei germi sul telefono.

In secondo luogo, bisogna pulirlo con una certa frequenza: alcuni consigliano le salviettine usa e getta per pulire e disinfettare le superfici dei telefoni cellulari, ma può essere sufficiente anche utilizzare un panno delicato, (evitare l’uso dei tovagliolini di carta: possono graffiare il telefono): Il panno va inumidito con una miscela di 60% di acqua e 40% di alcol isopropilico.

Esistono anche gadget che grazie ai raggi UV sono in grado di distruggere i batteri superficiali; eccone un esempio:

Qualunque sia il metodo scelto, ricordati di pulire regolarmente il tuo telefono per tenere i batteri lontani da te!

Dr. Giuseppe Scala

Fonti

https://www.self.com/story/dirty-home-cleaning-tips

https://www.familyhandyman.com/article/items-in-your-home-that-are-shockingly-dirty/

https://time.com/4908654/cell-phone-bacteria/

Leave a Reply