Il sistema immunitario ed i rimedi naturali

Il sistema immunitario ed i rimedi naturali

Tempo di lettura: 4 minuti

Integratori naturali

Per rafforzare il nostro sistema immunitario in maniera graduale e naturale ecco alcuni rimedi che la natura ha messo a nostra disposizione.

  • Acerola. Una pianta sempreverde originaria del Messico nota per l’elevato contenuto di vitamina C. Nella acerola sono contenute anche vitamina A e vitamine del gruppo B, oltre che sali minerali e flavonoidi, che svolgono un’azione sinergica alla vitamina C. Gli integratori alimentari a base di acerola sono consigliati in caso di malattie da raffreddamento, sindromi influenzali, periodi di convalescenza.
  • Astragalo. Sono piante perenni alte fino a 2 metri, utilizzate da sempre nella medicina popolare per trattare e prevenire raffreddore e influenza. Possiede infatti proprietà immunostimolanti cioè stimolano l’incremento della proliferazione e dell’attività dei linfociti B e T. In particolare l’astragalo si consiglia per incrementare la resistenza dell’organismo a stress di varia natura, sia fisica che psichica.
  • Echinacea. Nota pianta dall’azione immunostimolante, l’echinacea vanta anche proprietà antinfiammatoriee antiossidanti.
  • Radice di liquirizia. Viene usata nella medicina tradizionale cinese per curare diverse malattie. In realtà la liquirizia ha diversi effetti collaterali. In Italia questa soluzione è poco utilizzata.
  • Rosa canina. Si tratta di pianta legnosa molto diffusa anche in Italia, si trova solitamente ai margini dei boschi. La rosa canina viene utilizzata per potenziare le difese immunitarie perché è ricca di vitamina C . Utile per combattere i mali stagionali, come raffreddori ed influenza.
  • Shiitake. E’ un fungo cinese ad alto contenuto di beta-glucano che svolge un’ azione di potenziamento delle difese immunitarie di tipo aspecifico. Lo shiitake è poco diffuso in Italia ma molto efficace.
  • Uncaria. Anche detta “unghia di gatto” è una pianta rampicante. Utilizzata nella medicina popolare per le sue proprietà immuno-modulanti. Studi recenti confermano che l’uncaria sia in grado di stimolare la produzione di interleuchine, proteine che contribuiscono a rafforzare le difese dell’organismo. Se ne consiglia l’assunzione nei mesi freddi per scongiurare le forme influenzali stagionali.
  • Tra i rimedi naturali più antichi e risolutivi che accrescono le nostre difese e ci rendono più forti vi è di certo la propoli. Si tratta di una sostanza resinosa che le api raccolgono dalle cortecce e dalle gemme di alcuni alberi, che poi miscelano con saliva, cera e polline. Le sue proprietà antibatteriche, antivirali e antifungine sono utili a rafforzare le difese immunitarie. Il propoli fa bene a tutti anche ai bambini.

Sappiamo bene che la salute del nostro corpo dobbiamo mantenerla inalterata prima di tutto seguendo una stile di vita corretta e seguendo una dieta alimentare consapevole.

Alimenti che rafforzano il sistema immunitario

Ecco alcuni alimenti che rafforzano l’organismo:

  • L’aglio è efficace contro batteri, virus e funghi ha un’alto potenziale contro le infezioni.
  • Gli agrumi come arance, limoni, pompelmi e mandarini rappresentano un autentico toccasana per le difese naturali, grazie al loro alto contenuto di vitamina C, che potenzia il sistema immunitario, aiuta a contrastare i principali malesseri di stagione e protegge dall’azione dei radicali liberi. Gli agrumi sono ricchi di acidi organici e di vitamine B1, B2, B3, che aiutano digestione e disinfettano l’organismo.
  • Il cioccolato al 72% almeno. Il cacao infatti stimola la produzione di linfociti T, che agiscono contro le infezioni. Il cioccolato stimola poi la serotonina, conosciuta come “l’ormone della felicità” quindi aiuta anche dal punto di vista emotivo.
  • cereali e in genere gli alimenti ricchi di fibre, sali minerali e acidi grassi essenziali come il grano saraceno, avena, farro e orzo contribuisce al benessere intestinale ed assicura un buon equilibrio.
  • Frutta fresca come mele, arance, kiwi, banane frutti di bosco sono ricchi di vitamine: mangiarne almeno tre porzioni al giorno.
  • Frutta secca come mandorle, nocciole, noci contengono tantissimi minerali come selenio, zinco e rame. Sono poi ricche di vitamina E e Omega 3 sono importantissime nei cambi di stagione. Ad esempio il consumo regolare di mandorle aumenta la flora batterica intestinale, abbassa la sensibilità ai malesseri stagionali e svolge un’efficace azione antiossidante grazie alla presenza di vitamina E.
  • funghi sono un aiuto per il potenziamento delle difese immunitarie grazie alla presenza di selenio, e di beta-glucano, un immunostimolante che attiva i globuli bianchi responsabili della difesa contro le infezioni.
  • I fermenti lattici come quelli presenti nello yogurt possono ripristinare l’equilibrio della flora intestinale da cui dipende un buon funzionamento delle difese immunitarie.
  • legumi come ceci, fagioli, lenticchie hanno benefici sull’intestino aiutando la produzione di anticorpi. Vanno aggiunti alla dieta almeno tre volte a settimana.
  • Il pesce, tra cui i più ricchi di omega 3 sono il tonno, il pesce azzurro, il salmone. I prodotti ittici sono indispensabili in una dieta salutare.
  • Le spezie vi sono alcune spezie che aiutano l’organismo a rigenerarsi ad esempio il curry, lo zenzero, la curcuma e la cannella. Secondo alcuni specialisti la curcuma ad esempio possiede una proteina in grado regolare la risposta immunitaria innata proteggendo l’organismo dall’attacco di virus, funghi e batteri.
  • Il tè verde contiene sostanze antiossidanti che stimolano la formazione delle cellule T, fondamentali nel potenziamento delle difese immunitarie e per la prevenzione antitumorale. Si consiglia nella protezione da febbre, raffreddore e influenza.
  • Il Kefir è bevanda caucasica a base di latte fermentato è ricca di calcio e vitamine del gruppo B e K possiede anche un’alta percentuale di nutrienti e probiotici. Contiene ben 30 tipi di batteri e lieviti, ragione per cui è un alimento potenziatore della flora batterica.

Come rafforzare il sistema immunitario in tempi di Covid-19

Oggi più che mai a causa della epidemia causata da Coronavirus è importante che il nostro corpo sia sano e in forma.

Essendo questo un virus sconosciuto per il nostro sistema immunitario, come abbiamo detto, le difese sono in difficoltà nel comunicare a tutte le cellule del corpo di combattere e uccidere il virus. Ed è questo il motivo che porta all’aggravarsi dei sintomi e a volte alla sua letalità.

Dobbiamo, oggi più che mai, rafforzare il nostro sistema immunitario per essere più forti e pronti a combattere il virus, seguendo tutte le pratiche che aiutano a mantenere forte il nostro corpo.

Per allontanare il coronavirus possiamo seguire consigli pratici ed efficaci, come:

  • mangiare sano, alimenti con poco sale, pesce, legumi, futta secca, tante verdura e frutta per l’apporto di fibre e vitamine
  • ridurre l’eccesso di carboidrati e di zuccheri semplici
  • mantenere sempre igienizzati gli ambienti dove viviamo o lavoriamo
  • lavare spesso e bene le mani
  • assumere integratori naturali

Integratori naturali e Covid-19

Tra i rimedi naturali consigliati per questa epidemia da coronavirus

  • Ganoderma Lucidum, fungo diffuso in Cina che mantiene alte le nostre difese
  • Echinacea o Uncaria che hanno la capacità di stimolare ed equilibrare il sistema immunitario
  • Vitamina C, vitamine del gruppo B, Vitamina D
  • Trans resveratrolo sostanza contenuta in natura nella buccia della vite rossa che viene prodotta dalle piante per difendersi dalle infezioni batteriche e virali. Il Trans resveratrolo contribuisce a bloccare la replicazione del virus.

Per difendersi da ansie e paure, che possono aumentare in caso di epidemie causando sintomi prsicosomatici: biancospino, passiflora, griffonia, papavero e vitamina B6.

Dr. Sergio Scala, farmacista

Co- founder del sito: www.iconsiglideifarmacisti.it

Per ulteriori informazioni

One comment

  1. Articolo molto interessante, soprattutto il messaggio di combattere le malattie a tavola, una sana dieta non è legata solo a determinati periodi dell’anno, ma dovrebbe essere costante, per poi ogni tanto “sgarrare” … non il viceversa ?

Leave a Reply